L’ APS Sovranità Popolare, nata come editore di una Rivista, è un’incubatrice: si evolverà in un “soggetto editoriale del terzo settore” che diventa operativo anche nei settori dell’Informazione Radio e TV,stringendo alleanze e collaborazioni, per dare vita ad una informazione a tuttotondo che risulti:
– indipendente da interessi economici o partitici;
–  seria,documentata, responsabile;
–  basata sulla ampia partecipazione popolare, concreta nella proprietà diffusa, e nella interazione attiva dei lettori.
Nuovi articoli saranno pubblicati con continuità nell’ ambiente online, per stimolare dialogo e contributi di pensiero di chiunque sia interessato.
Lo statuto potrà essere adeguato alla nuova dimensione, ma non potrà eludere tre rigidi confini, neppure nell’ ipotesi in cui si ritenga opportuno dar vita ad un nuovo soggetto giuridico. Principi necessari a garantire la non scalabilità, la partecipazione democratica e il mantenimento della rotta verso lo scopo sociale originario:
– “una testa un voto”, qualunque sia stato l’apporto economico del singolo socio;
– “la volontà dell’assemblea prevale sempre su quella degli altri organi sociali”;
– “divieto di distribuzione di utili”, che saranno sempre reinvestiti;