“Abbiamo bisogno di poche cose”

Abbiamo bisogno di poche cose in realtà.
Energia, cibo, un tetto, e poi affetti, amicizie, letture, interessi, esser riconosciuti e apprezzati, l’amore.
— Le cose importanti per lo più non sono cose.
E questi sono i bisogni veri.
Poi ci sono quelli indotti, dalla pubblicità.

Vediamo una bella macchina, con quei cruscotti di radica…e, come la metti in moto, sei in mezzo a cavalli selvaggi, canyon e donne bellissime.
Facciamo i debiti per comprarla e poi ci ritroviamo sulla tangenziale la mattina, bloccati nel traffico, di canyon e belle donne neanche l’ombra, i debiti si, quelli ci sono…

Oppure quegli aperitivi magici dove sei circondato da amici bellissimi e ridenti. Tu vuoi quegi amici, allora prendi l’aperitivo ma sei da solo, in un baretto un po’ triste….in periferia…..ma come ?

I bisogni indotti hanno due caratteristiche peculiari.

Non saziano.
Non saziano perché ti promettevano tutt’altro, e ti rimane quel senso di truffa, quell’amaro in bocca. L’insoddisfazione semmai è aumentata.

Inquinano.
Buffo questo. Eppure è così. Fateci caso.
I bisogni veri, quelli naturali, che ho elencato sopra, arrivano, danno appagamento, e non producono scarti, se non pochi, e raramente: Un tetto, cibo, energia, libri, affetti, amore, amicizie, che scarti producono ?
Invece le cose che riescono a farci comprare con la promessa di una vita smagliante e di lusso, sarà per l’inganno che vi soggiace, per il dominio dell’apparenza sulla sostanza, per gli imballi sfarzosi, fatto sta che poco dopo quella cosa è rifiuto, non smaltibile, non riciclabile.
Inutile e dannoso, per comprarlo abbiamo sacrificato un pezzo di vita: il tempo, cosa davvero preziosa.
La più preziosa che avevamo. Molto spesso è così.

2 thoughts on ““Abbiamo bisogno di poche cose”

    1. Ciao
      continuiamo con le nostre analisi. Altri altricoli arriveranno.
      Grazie per il tuo aiuto, dai… dai… aiutaci a diffondere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *