Verità e potere sono in antitesi l’esempio del Covid-19

sono due mesi che hanno fatto terrorismo mediatico su un evento “covid-19” che era ed è un virus non mortale. Centinaia di bare, certo e morti certissimo, ma chiediamoci quali le cause?

di Pietro Mazzuca.

Osservo solo Fumo Negli Occhi
Ebbene si, sono due mesi che hanno fatto terrorismo mediatico su un evento “covid-19” che era ed è un virus non mortale.
Centinaia di bare, certo e morti certissimo, ma chiediamoci quali le cause?

Sappiamo di certo che

  1. L’alta contagiosità del virus è collegata alla sua origine artificiale”…Luc Montagnier – Premio Nobel
  2. Dichiarazioni Dott. Giannini…Aggiornamento 15 aprile

Coronavirus: buone notizie sulle cause dei decessi ,Anche secondo il professor Sandro Giannini di Bologna che ha diffuso la notizia su quanto rilevato nel reparto di cardiologia dell’ospedale Beato Matteo, la ventilazione del polmone dove il sangue non arriva, sarebbe terapia inutile

Pubblicato il 14 Aprile 2020 ore 20:55

Notizia incoraggiante sul Coronavirus – con fondamenta scientifiche – diffusa dal professor Sandro Giannini medico alla clinica Rizzoli di Bologna con curriculum scientifico di tutto rispetto. “Non vorrei sembrarvi eccessivo ma credo di aver dimostrato la causa della letalità del Coronavirus. Solo al Beato Matteo ci sono due cardiologi che girano su 150 letti a fare ecocardio con enorme fatica. Uno di questi sono io. Di quello che alcuni supponevano, ma non ne riuscivano a essere sicuri, ora abbiamo i primi dati. La gente va in rianimazione per tromboembolia venosa generalizzata, soprattutto polmonare. Se così fosse, non servono a niente le rianimazioni e le intubazioni perché innanzitutto devi sciogliere, anzi prevenire queste tromboembolie. Se ventili un polmone dove il sangue non arriva, non serve. Infatti muoiono 9 pazienti 10. Perché il problema è cardiovascolare, non respiratorio. Sono le microtrombosi venose, non la polmonite a determinare la fatalità!

Perché si formano trombi. Perché l’infiammazione come da testo scolastico, induce trombosi attraverso un meccanismo fisiopatologico complesso ma ben noto. Allora? Contrariamente a quello che la letteratura scientifica, soprattutto cinese, diceva fino a metà marzo era che non bisognava usare antinfiammatori. Ora in Italia si usano antinfiammatori e antibiotici (come nelle influenze) e il numero dei ricoverati crolla. Molti morti, anche di 40 anni, avevano una storia di febbre alta per 10-15 giorni non curata adeguatamente. Qui l’infiammazione ha distrutto tutto e preparato il terreno alla formazione dei trombi. Perché il problema principale non è il virus, ma la reazione immunitaria che distrugge le cellule dove il virus entra. Infatti nei nostri reparti COVID non sono mai entrati malati di artrite reumatoide. Perché fanno il cortisone, un potente antinfiammatorio.

Pertanto, in Italia ospedalizzazioni si riducono e sta diventando una malattia che si cura a casa. Curandola bene a casa eviti non solo ospedalizzazione, ma anche il rischio trombotico. Non era facile capirlo perché i segni della microembolia sono sfumati, anche all’ecocardio. Ma questo weekend ho confrontato i dati dei primi 50 pazienti tra chi respira male e chi no e la situazione è apparsa molto chiara. Per me si può tornare a giocare e riaprire l’attività commerciali. Via quarantena. Non subito. Ma il tempo di pubblicare questi dati. Vaccino può arrivare con calma. In America e altri stati che seguono la letteratura scientifica che invita a non usare antinfiammatori è un disastro. Peggio che in Italia. E SONO FARMACI VECCHI E CHE COSTANO POCHI EURO. (che sia questa ultima considerazione il vero problema?)

IN ALTRE PAROLE LA CAUSA DEL DANNO ANCHE POLMONARE È LO SVILUPPARSI DI UNA COAUGULOPATIA CHE VA SOTTO IL NOME DI COAGULAZIONE INTRAVASALE DISSEMINATA O DIC, DA QUI ANCHE L’INCREMENTO CARATTERISTICO DEL DIMERO D E DEL LDH”. (aggiornamento mercoledì 15 aprile).

  • I medici cardiologi, quelli che sono in corsia e che fanno frequentemente ecodoppler, li avevano trovati, ma…. IN TV SOLO TRONFI CATTEDRATICI
  • Alla luce di quanto sopra da economista di montagna indipendente mi chiedo
  • Chi pagherà i danni, gli stenti, la disperazione e gli eventuali (Dio non voglia) suicidi, a causa della scelleratezza di chi sta ai vertici?
  • Chi avrà il coraggio di levarsi da quella seggiola (poltrona) per manifesta incapacità?
  • QUANDO SI DIRA’ LA VERITA’ AL POPOLO SOVRANO ITALIANO?

UNA ECONOMIA IN GINOCCHIO, si risolleva solo se usciamo con un bel piano B, che questo Governicchio, non riesce manco a immaginare.

Sodali e tifosi, qui sono in gioco non solo le nostre esistenze, ma anche soprattutto quelle delle prossime generazioni, recuperate la dignità.

ULTIMA CHIAMATA!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici
Segui il blog e abbonati alla nostra rivista Sovranità Popolare

Abbonati alla rivista

Sovranità Popolare è un mensile cartaceo, 32 pagine di articoli, foto, ricerche, analisi e idee. Puoi riceverlo comodamente a casa o dove preferisci. E' semplice, iscriviti qui.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*