Solo dei numeri ma così non aiutano a capire cosa stà accadendo

Considerazioni fatte, non da un virologo, non lo sono, ma da un economista di montagna che si pone delle domande:

1-Sommare quantità non omogenee non si può, lo sappiamo dalla terza elementare

2-i dati vanno raffrontati con altri dati omogenei dello stesso periodo degli scorsi anni

3-Ci dite per il COVID 19 La differenza tra la LETALITA’ E LA MORTALITA’, la cosa è di notevole differenza

4- Potete dirci come mai, per quale motivo solo alcune zone d’Italia, hanno avuto un notevole impatto con il contagio e la maggior parte del territorio no?

5- Potete escludere che le onde generate dal 5G possano essere la causa di maggior contagio, nelle zone di maggiore diffusione?

Mettiamo ora  a confronto le cause dei decessi registrati dall’Istat in passato (influenze, polmoniti, malattie respiratorie o cardiovascolari, ecc.) e i decessi classificati come «morti da coronavirus». This is the question, Oggi infatti si tende a mettere nello stesso contenitore, quello del Covid-19, sia chi muore dopo avere contratto il virus da sano e chi muore di un’altra patologia ma risulta, comunque, positivo al coronavirus. Insomma, un criterio che ha portato le cifre al livello che tutti conosciamo e che ogni sera ci aggiorna la Protezione civile, riempiendo di vuoto il nulla.

Manca la correlazione numerica tra Indice di Mortalità e indice di Letalità ….

Roba da non credere

L’INDICE DI MORTALITÀ è il rapporto tra le persone decedute in un determinato arco di tempo e quelle residenti in tutto il Paese.

L’INDICE DI LETALITA’ parlando, di coronavirus –, è il rapporto tra le persone decedute per Covid-19 e quelle dichiarate positive al virus.

Ecco, mi sa che qualcosa a un economista di montagna non torna

Omnia praeclara rara. Buona riflessione

Abbonati alla rivista

Sovranità Popolare è un mensile cartaceo, 32 pagine di articoli, foto, ricerche, analisi e idee. Puoi riceverlo comodamente a casa o dove preferisci. E' semplice, iscriviti qui.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*