Intervista a Livio Giuliani 2

Come e perché la telefonia mobile fu impedita alle Società Pubbliche

a cura di Francesco Cappello

“Avevamo una rete telefonica che sarebbe stata preziosa nello sviluppo (a costo zero) della telefonia mobile. Se non si è fatta (a discapito persino della saluta pubblica) è stato per ragioni che attendono alla struttura stessa del capitalismo. Il problema era, in quel momento, in cui era caduto il muro di Berlino, di desocialistizzare l’Europa. Bisognava che l’Europa che aveva fatto la scelta delle società pubbliche di telefonia (noi avevamo la SIP) consentisse che i nuovi competitors privati potessero sbaragliare il competitor pubblico”.

qui la prima parte

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici
Segui il blog e abbonati alla nostra rivista Sovranità Popolare

Abbonati alla rivista

Sovranità Popolare è un mensile cartaceo, 32 pagine di articoli, foto, ricerche, analisi e idee. Puoi riceverlo comodamente a casa o dove preferisci. E' semplice, iscriviti qui.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*