Il “nobile” riferisce alle camere

SCUSATE DOPO UN PO, HO SMESSO DI SENTIRLO, per mal di stomaco e cardiaco ricorrente.

Un discorso autoreferenziale, e retorico che mi rimanda alla nota fabula di NARCISO, narrata da Ovidio nelle metamorfosi e sappiamo tutti come è finita……………

Riporto pedissequamente un commento in un post del caro amico

Mario Haussmann

“Due Presidenti Emeriti della Corte Costituzionale Valerio ONIDA e Paolo MADDALENA intervistati dalla RAI hanno precisato che I PROVVEDIMENTI EMANATI DAL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CONTE E DAI VARI GOVERNATORI DELLE REGIONI SONO ILLECITI E INCOSTITUZIONALI.

Infatti La Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con la quale viene “dichiarato per sei mesi lo stato di emergenza in conseguenza di un rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili “ è un provvedimento che NON HA FORZA DI LEGGE così come precisato dall’art. 3 della legge n. 20/1994. Articolo 3 dove si prevede che “nei confronti dei provvedimenti emanati a seguito di deliberazioni del Consiglio dei Ministri e degli atti del Presidente del Consiglio dei Ministri“ debba esserci ci l’obbligo del “CONTROLLO PREVENTIVO DI LEGITTIMITÀ DA PARTE DELLA CORTE DEI CONTI“ in quanto si tratta di provvedimenti ed atti “NON AVENTI FORZA DI LEGGE“!

LO STATO DI EMERGENZA PUO’ ESSERE DICHIARATO SOLO DAL PARLAMENTO IN SEDUTA PLENARIA, NON DA UN SINGOLO SOGGETTO MAI ELETTO DAL POPOLO ITALIANO.

LO STABILISCE LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA.”

Farlo capire ai tifosi è impossibile ai grillini e quelli in malafede sarebbe un miracolo e non scomodo il trascendente per questioni futili, mi preme solo ricordare a mio nome e ai tanti , spero la maggioranza del POPOLO ITALIANO, che la pensa come me un noto brocardo dell’avvocato del popolo vissuto 2000 CICERONE: QUOUSQUE TANDEM ABUTERE, CATILINA, PATIENTIA NOSTRA?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *